Sei il benvenuto, in questo blog troverai numerosi documentari che hanno come unico scopo la ricerca della verità. Ti invito a consultarli liberamente ed a commentarli: buona visione.
Attenzione: i documentari sono tutti disponibili per il download gratuito, basta cliccare sul pulsante. Se occorresse cambiare i DNS clicca sul pulsante qui sotto per sapere come fare.

giovedì 31 ottobre 2013

La Rivelazione Delle Piramidi (The Revelation Of The Pyramids)

La costruzione della Grande Piramide di Giza è stata realizzata con il perfetto raggiungimento di 8 importanti obbiettivi: in prima istanza sono stati tagliati 6.000 ettari di roccia per realizzare i blocchi di pietra che la costituiscono pesanti come un’autovettura, poi sono stati trasportati 130 blocchi di granito pesanti fino a 70 tonnellate ad una distanza di 800 km ed innalzati fino a 64 metri di altezza, sono state create le stanze all’interno della piramide tagliando con precisione anche i passaggi interni, sono stati impiegati più di 2 milioni di blocchi di pietra di diverse forme e dimensioni, indica il nord con un errore di soli 5 centesimi di grado, i costruttori hanno pensato bene di realizzarla non con banali 4 lati ma con 8 lati tutti visibili solamente in un determinato periodo dell’anno, sarebbe stata costruita in soli 20 anni cioè disegnando, tagliando, trasportando e posizionando un blocco ogni 2 minuti e mezzo senza sosta e tutto questo usando semplici attrezzi di pietra, rame, legno e canapa. Questo significa che se oggi avessimo a disposizione gli architetti che la realizzarono le nostre città sarebbero qualcosa di inimmaginabile. Ma le particolarità riguardanti la Grande Piramide non finiscono qui perché sembra essere collegata ad altri importanti siti archeologici che evidenzierebbero l’antico equatore terrestre, racchiude importanti segreti della numerologia e della fisica e tutto porta a pensare che rappresenti un gigantesco orologio le cui lancette scandiscono un conto alla rovescia forse verso un inesorabile destino. Assolutamente da vedere.


0 commenti:

Posta un commento