Sei il benvenuto, in questo blog troverai numerosi documentari che hanno come unico scopo la ricerca della verità. Ti invito a consultarli liberamente ed a commentarli: buona visione.
Attenzione: i documentari proposti in streaming sono sempre attivi, se alcuni risultassero invece non attivi, non funzionanti o del tutto invisibili potrebbe essere necessario cambiare i DNS, per sapere come fare clicca qui sotto.

Per vedere i documentari con la pubblicità basta cliccare su "Close ad and continue as Free User" e poi su "Start the video" chiudendo i pop-up che si apriranno. Sono certo che capirete che questo mi permette di mantenere i video on-line gratuitamente. Consiglio l'uso del componente aggiuntivo Adblock Plus o similare che vi permetterà di togliere automaticamente tutta la pubblicità. I documentari sono tutti disponibili per il download gratuito, basta cliccare sul pulsante.

domenica 21 maggio 2017

LIBRO CONSIGLIATO: Noam Chomsky - Chi Sono I Padroni Del Mondo - Ponte Alle Grazie - ISBN 978-88-6833-349-2

Nato a Filadelfia nel 1928, è il maggior linguista vivente e uno dei punti di riferimento della sinistra internazionale. E' professore emerito di linguistica al Massachussets Institute Of Technology.


In questo volume, che è il più importante, ricco, avanzato che l'autore abbia pubblicato da oltre un decennio a questa parte e rappresenta indisputabilmente la summa aggiornata del suo pensiero politico, il grande linguista e politologo Noam Chomsky affronta le più attuali questioni di politica internazionale: dal terrorismo che sconvolge l'Occidente alle tensioni mediorientali, con particolare attenzione al conflitto israelo-palestinese e alla "minaccia" iraniana, dalla situazione potenzialmente esplosiva al confine tra NATO e Russia al riallacciarsi delle relazioni tra USA e Cuba, all'espansione cinese, alla liberazione dell'America latina... Lo fa costringendoci a guardare quello che è davanti ai nostri occhi ma che noi ci rifiutiamo di vedere, assuefatti al "discorso ufficiale" e prigionieri di una "memoria autorizzata" che troppo dimentica. Con la competenza e la caparbietà di un osservatore (e attivista) impegnato da più di cinquant'anni nello studio dei "sistemi di potere" e nella denuncia dei crimini perpetrati dai "padroni dell'umanità", ancora una volta ci indica le costanti del modo di agire di chi governa il mondo. E ancora una volta emerge la follia di un'umanità votata alla catastrofe, che marcia spedita verso l'autodistruzione. Ma la logica stringente e impietosa su cui si fonda il discorso lucidissimo di Chomsky non conduce alla disperazione e alla resa. Bensì a un appello. Perchè, e qui risiede la vera grandezza di Noam Chomsky, resta sempre saldissima la convinzione che ognuno di noi possa, debba, fare qualcosa per cambiare il destino di tutti. Ma in fretta. Il tempo sta per scadere.

sabato 29 aprile 2017

Moonscape

Con questo lavoro, Paolo Attivissimo, è riuscito a rendere un resoconto dettagliato di quello che è considerato il primo viaggio dell'uomo sulla Luna. Una grande opera di assemblaggio dei filmati e delle fotografie originali relative al viaggio dell'Apollo 11 che ci fornisce un resoconto puntuale, diviso per fasi, dell'esplorazione del nostro satellite naturale. Lo ritengo un documentario davvero interessante sia per chi è convinto che l'uomo sia realmente riuscito ad approdare sulla Luna, sia per chi nutre seri dubbi su questo viaggio: i primi potranno godersi nuovamente l'avventura come fu vissuta il 20 luglio 1969, i secondi avranno la possibilità di cercare spunti interessanti per confutare la versione ufficiale.


Parte prima:

Parte seconda:

sabato 8 aprile 2017

Dietrich Klinghardt

Dietrich Klinghardt ha studiato medicina e psicologia, si è specializzato nello studio dell'intossicazione da metalli ed inquinanti ambientali e nella malattie autoimmuni. Ha rivestito ruoli di importanza in alcuni istituti statunitensi ed europei e tenuto conferenze presso numerose università. E' stato professore associato presso il Dipartimento di Neurobiologia Applicata della Capital University. Ha sviluppato metodi di cura prendendo come riferimento gli studi di Bert Hellinger, creando un approccio del tutto nuovo per il trattamento di disintossicazione dagli inquinanti ambientali, come piombo e mercurio, dai campi elettromagnetici e dalle sostanze tossiche. In questo lungo documentario del 2015, Klinghardt affronterà vari argomenti che hanno a che fare con il suo lavoro ed i suoi studi, tra cui: l'epigenetica, la possibile attuazione di un piano per la riduzione della popolazione mondiale, i metalli all'interno dei vaccini, le scie chimiche, il sistema haarp, la geoingegneria, l'uso del glifosfato, gli effetti delle microonde e delle frequenze della telefonia mobile, l'anima.

sabato 25 marzo 2017

LIBRO CONSIGLIATO: Mauro Biglino - La Bibbia Non Parla Di Dio - Mondadori - ISBN 978-88-04-65529-9

Mauro Biglino, nato a Torino il 13 settembre 1950, realizzatore di prodotti multimediali di carattere storico, culturale e didattico per importanti case editrici italiane, ha condotto studi classici e da circa trent'anni si occupa dei cosiddetti testi sacri. Dopo il latino ed il greco ha studiato la lingua biblica. Ha tradotto diciassette libri dell'Antico Testamento per le Edizioni San Paolo e da molti anni tiene conferenze su tutto il territorio nazionale al fine di rappresentare la chiave di lettura letterale della Bibbia. Ha pubblicato numerosi volumi, alcuni dei quali già tradotti all'estero: "Bibbia Ebraica Interlineare, Cinque Meghillot" traduzione dall'ebraico, Edizioni San Paolo, 2008), "Bibbia Ebraica Interlineare, I Profeti Minori" traduzione dall'ebraico, Edizioni San Paolo, 2010), "Chiesa Romana Cattolica E Massoneria" (Uno Editori, 2009), "Ressurrezione Reincarnazione" (Uno Editori, 2009), "Il Libro Che Cambierà Per Sempre Le Nostre Idee Sulla Bibbia" (Uno Editori, 2010), "Il Dio Alieno Della Bibbia" (Uno Editori, 2011), "Non C'è Creazione Nella Bibbia" (Uno Editori, 2012), "La Bibbia Non E' Un Libro Sacro" (Uno Editori, 2013).


"Chi legge l'Antico Testamento con la mente disincantata e vi si avvicina con l'atteggiamento sereno che avrebbe verso qualsiasi libro scritto dall'umanità non ha alcuna difficoltà a cogliere l'evidenza dei fatti." Questo libro è il risultato di anni di studio, pubblicazioni e conferenze. Un cammino che Mauro Biglino ha iniziato come traduttore per le Edizioni San Paolo e che lo ha portato a sviluppare una lettura alternativa dell'Antico Testamento capace di suggerire ipotesi davvero rivoluzionarie. Il primo passo del suo metodo è quello del "fare finta che": se si "fa finta che" gli autori biblici abbiano voluto tramandare semplicemente fatti storici realmente accaduti, se si tolgono dalla Bibbia le interpretazioni metaforiche e teologiche che dogmi e abitudini culturali le hanno attribuito, e si applica una lettura laica e letterale, il quadro cambia in modo radicale. Ci si rende conto che la Bibbia non parla di Dio, né di alcunché di divino, ma di una storia tutta "fisica" che svela un'ipotesi dirompente sull'origine dell'essere umano sulla Terra. A supporto di questa tesi, l'autore porta una traduzione attenta dei testi: "Il Dio spirituale, trascendente, onniscente e onnipotente non trova riscontro in nessuna parola presente nella lingua ebraica". Porta contributi forniti spontaneamente da altri studiosi: "Mi è stata trasmessa una ricca documentazione storica e scientifica (biologi e genetisti) spesso appositamente approntata, che comprende studi, analisi, articoli contenenti conferme sia dirette che indirette ai miei studi". Ed Elabora per la prima volta un originale e sorprendente confronto tra il testo biblico e i testi omerici (tra Elohim e Theoi) che mostra passi sovrapponibili e coincidenze di un'evidenza impressionante. "La Bibbia Non Parla Di Dio" diventa così un libro rigoroso e ricco, spiazzante e clamoroso, di un libero pensatore che in Italia e all'estero sta suscitando polemiche e minacce, scuotendo coscienze, aprendo orizzonti.

domenica 5 febbraio 2017

Italia 33° Grado

L'Italia ha modificato la propria identità con il passare dei secoli. Da terra di piccoli regni e protettorati siamo diventati un unico regno, poi una repubblica, un membro dell'Unione Europea e di organismi internazionali sempre più grandi come l'ONU. Ma chi è il vero fautore di questi cambiamenti, siamo noi a scegliere la nostra strada oppure siamo posti costantemente davanti a possibilità imposte da altri? Esistono veramente società più o meno segrete dietro l'evoluzione politica italiana? Massoneria, Bilderberg, Trilaterale, cos'hanno a che fare con il nostro paese e con chi ci governa? In ultima analisi, esiste davvero la democrazia?

Udo Ulfkotte

Udo Ulfkotte è stato a lungo giornalista e redattore politico del più importante quotidiano tedesco, il Frankfurter Allgemeine Zeitung. Ad un certo punto della sua carriera ha però deciso di svoltare bruscamente, di vuotare il sacco per ripulirsi la coscienza scrivendo il libro "Journalists for Hire: How the CIA Buys the News" che tradotto significa semplicemente "Giornalisti a noleggio: come la CIA compra le notizie". Le affermazioni riportate in questo libro e quelle rilasciate durante l'anno successivo alla sua pubblicazione sono dirompenti: tutti i giornalisti più importanti tra Regno Unito, Germania e Francia ed appartenenti anche a parecchi paesi al di fuori dell'area euro sono "collaboratori" della CIA in modo non ufficiale. In pratica, i servizi segreti americani non solo spingerebbero questi giornalisti a scrivere notizie a favore degli Stati Uniti e, ovviamente, contro i simpatizzanti dell'area russa, ma sarebbero co-autori attivi di articoli particolarmente importanti per la loro causa. Dopo avere subito numerose perquisizioni della propria abitazione da parte dell'autorità tedesca, Ulfkotte è stato trovato morto, ufficialmente per infarto. Non è mai stata effettuata alcuna autopsia ed il suo corpo è stato cremato lasciando per sempre il dubbio sulla reale causa del decesso.

sabato 28 gennaio 2017

LIBRO CONSIGLIATO: Brian Greene - La Realtà Nascosta - Einaudi - ISBN 978-88-06-18613-5

Brian Greene si è laureato ad Harvard ed ha ottenuto il Ph.D. a Oxford dove è stato borsista Rhodes. Entrò alla Cornell University nel 1990, ottenendo il professorato nel 1995, e alla Columbia University di New York nel 1996 dove attualmente insegna fisica e matematica. Ha tenuto conferenze in tutto il mondo ed è molto stimato per un certo numero di scoperte innovative nell'ambito della teoria delle stringhe. I suoi libri precedenti, "L'Universo Elegante" (Einaudi, 2000 e 2003) e "La Trama Del Cosmo" (Einaudi, 2004 e 2006), hanno avuto un grande successo internazionale; il primo è stato finalsita al Premio Pulitzer ed ha vinto il Premio Aventis, il più prestigioso premio inglese per la saggistica scientifica. Greene vive tra Andes e New York.

 

L'autore dei bestseller "L'Universo Elegante" e "La Trama Del Cosmo" affronta i questo libro la domanda delle domande: il nostro è l'unico universo? Un tempo, la parola universo significava tutto ciò che esiste. Ogni cosa. Ma negli ultimi anni le scoperte della fisica e della cosmologia hanno portato un certo numero di scienziati a concludere che il nostro universo potrebbe essere uno dei molti esistenti. Con una prosa cristallina e un uso ispirato dell'analogia, Brian Greene illustra il ventaglio delle proposte di "multiverso" che emergono da teorie sviluppate per spiegare le sofisticate osservazioni delle particelle subatomiche e delle oscure profondità dello spazio: un multiverso in cui chi sta leggendo questa frase ha un numero infinito di doppi che leggono la stessa frase in universi distanti; un multiverso che comprende un vasto oceano di universi-bolla, dei quali il nostro non è che uno; un multiverso che nel corso del tempo attraversa lo stesso ciclo all'infinito, un altro che forse è sospeso a pochi millimetri da noi e tuttavia rimane invisibile, un altro ancora in cui ogni possibilità permessa dalla fisica quantistica prende vita. Da ultimo un multiverso, forse il più strano di tutti, fatto esclusivamente di matematica.
Greene, uno dei più importanti fisici e scrittori di scienza, ci guida in un'avvincente esplorazione di questi mondi paralleli, che rivela quanta parte della vera natura della realtà potrebbe essere nascosta al loro interno. Con la sua impareggiabile capacità di rendere comprensibili e gradevoli gli argomenti più impegnativi, affronta la domanda essenziale: come può progredire la scienza se vaste regioni della realtà sono inaccessibili?
Anche grazie all'arguzia ed alla precisione caratteristiche di Greene, "La Realtà Nascosta" è al contempo una rassegna di ampia portata della fisica d'avanguardia e un viaggio straordinario al confine stesso della realtà, un viaggio basato saldamente sulla scienza e limitato soltanto dalla nostra immaginazione.