Sei il benvenuto, in questo blog troverai numerosi documentari che hanno come unico scopo la ricerca della verità. Ti invito a consultarli liberamente ed a commentarli: buona visione.
Attenzione: i documentari proposti in streaming sono sempre attivi, se alcuni risultassero invece non attivi, non funzionanti o del tutto invisibili potrebbe essere necessario cambiare i DNS, per sapere come fare clicca qui sotto.

Per vedere i documentari con la pubblicità basta cliccare su "Close ad and continue as Free User" e poi su "Start the video" chiudendo i pop-up che si apriranno. Sono certo che capirete che questo mi permette di mantenere i video on-line gratuitamente. Consiglio l'uso del componente aggiuntivo Adblock Plus o similare che vi permetterà di togliere automaticamente tutta la pubblicità. I documentari sono tutti disponibili per il download gratuito, basta cliccare sul pulsante.

sabato 8 aprile 2017

Dietrich Klinghardt

Dietrich Klinghardt ha studiato medicina e psicologia, si è specializzato nello studio dell'intossicazione da metalli ed inquinanti ambientali e nella malattie autoimmuni. Ha rivestito ruoli di importanza in alcuni istituti statunitensi ed europei e tenuto conferenze presso numerose università. E' stato professore associato presso il Dipartimento di Neurobiologia Applicata della Capital University. Ha sviluppato metodi di cura prendendo come riferimento gli studi di Bert Hellinger, creando un approccio del tutto nuovo per il trattamento di disintossicazione dagli inquinanti ambientali, come piombo e mercurio, dai campi elettromagnetici e dalle sostanze tossiche. In questo lungo documentario del 2015, Klinghardt affronterà vari argomenti che hanno a che fare con il suo lavoro ed i suoi studi, tra cui: l'epigenetica, la possibile attuazione di un piano per la riduzione della popolazione mondiale, i metalli all'interno dei vaccini, le scie chimiche, il sistema haarp, la geoingegneria, l'uso del glifosfato, gli effetti delle microonde e delle frequenze della telefonia mobile, l'anima.

0 commenti:

Posta un commento